Seconda giornata del torneo di calcio a cinque, la vittoria Sioux fa volare la squadrà di capitan Barillà in testa alla classifica; nell'altra sfida Orio show affonda i Navajo.

 

Cherokee - Sioux 3-10

4' Bulone (S), 5' Bulone (S), 7' Antonicelli (C), 8' Sbuelz (S), 13' Barillà (S), 19' Bulone (S), 25' Damato (S), 28' Chionna (C),  31' Chionna (C), 32' Bulone (S), 36' Sbuelz (S), 39' Barillà (S), 40' Barillà (S)

I Sioux partono subito al massimo ed in soli cinque minuti sono già in vantaggio di due reti grazie ad una strepitosa doppietta di Bulone, che al 4' va in rete in seguito ad un calcio di punizione indiretto dal limite dell'area, comminato dal giovane direttore di gara per retropassaggio al portiere, ed un minuto più tardi trasforma un ottimo pallone servitogli da Barillà, abile a recuperarlo in fase difensiva. I Cherokee non ci stanno ed Antonicelli accorcia subito le distanze sfruttando un'ingenuità difensiva su calcio d'angolo al 7', ma Barillà e Bulone sono in serata d'oro e fraseggiano come la coppia Vialli-Mancini della Sampdoria '91, infatti al 8' è Barillà a servire un'ottimo assist a Sbuelz che solo davanti alla porta non sbaglia e porta i suoi sul momentaneo 1-3, ed al 13' un'azione insistita di Bulone che serve Barillà per il gol che piega le gambe ai Cherokee. I Siuox sembrano accontentarsi e non forzano la mano ed i Cherokee demoralizzati non riescono a rialzare la testa, ma nel finale di tempo la partita si riaccende con due pali Cherokee, sfortunati negli episodi, ed il gol Sioux del solito Bulone. Inizia la seconda frazione di gara ed il copione rimane lo stesso: rapidi passaggi tra Bulone e Barillà che dopo soli cinque minuti di gioco servono Damato per il gol del 1-6. Dal torpore Cherokee si sveglia Chionna, che in tre minuti porta i suoi sul parziale di 3-6 illudendo una possibile rimonta, ma un minuto più tardi è il solito Bulone a rispedire gli avversari alla deriva dalla quale non torneranno fino a fine gara. Al 36' Sbuelz parte in contropiede e punisce ancora i Cherokee, e ad affondarli ci pensa capitan Barillà chiudendo la gara con un pallonetto da trenta metri che sorprende Molinari, in versione portiere di movimento, ed un tiro dal limite dell'area dopo un fraseggio con il gemello del gol Bulone.
I Cherokee pagano la scarsa organizzazione difensiva ed il disperato tentativo di portiere di movimento adottato nel finale, mentre i Sioux si godono l'ottima intesa realizzativa del duo BB che li porta in testa alla classifica a punteggio pieno.

 

Navajo - Apache 3-8

5' Orio (A), 10' Fioretti (N), 11' Orio (A), 12' Gueddim (N), 21' Orio (A), 26' Orio (A), 29' Damato (A), 30' Gueddim (N), 33' Orio (A), 34' Broyanovskyy (A), 38' Orio (A)

Infortuni dell'ultimo minuto portano gli Apache a presentarsi in quattro per questa partita, contro ben otto avversari Navajo; con grande sportività la squadra capitanata da Ceccarelli accetta quindi che Damato, Sbuelz e Magliole rinforzino le file avversarie. Primo tempo combattuto tra Navajo ed Apache dove è Orio a sbloccare il risultato portando in vantaggio i suoi al 5' rubando palla alla difesa avversaria, ma i Navajo non restano a guardare e Fioretti replica al 10' da pochi passi in seguito ad una bella azione manovrata. Passa un solo minuto ed Orio ruba ancora un pallone, questa volta a Lattanzi, e non perde tempo calciandolo subito in rete; un attimo più tardi Gueddim riporta tutto in parità con gran tiro da centrocampo. Un Orio scatenato fa la differenza in campo, correndo su tutti i palloni senza mai tirar indietro la gamba; al 17' è proprio lui a rubare l'ennesimo pallone e servire Sbuelz che non lo aggancia, solo davanti al portiere, facendo sfumare il possibile vantaggio. Il primo tempo si conclude con un bel tiro di Sorrenti parato dal portiere Apache. Il the caldo non rilassa Orio, che dopo un solo minuto dalla ripresa del gioco realizza la rete che porta in vantaggio i suoi battendo rapidamente un calcio di punizione. Provano a recuperare i Navajo, spinti dalla grinta di Lattanzi che non risparmia istruzioni tattiche: al 24' è Criscimanna a calciare di poco fuori sugli sviluppi di un calcio d'angolo ed al 25' è Sorrenti a servire bene lo stesso Lattanzi che prova il tiro di potenza, parato dal portiere avversario. Al 26' l'onnipresente Orio calcia da fuori area un raso terra che si insacca passando sotto le gambe del giovane Boni, portiere Navajo, che si rammarica per l'accaduto inveendo a gran voce. Lattanzi non ci stà e prova a raddrizzare il risultato: al 27' si adopera in un gran tiro da dieci metri, magistralmente deviato in angolo dal portiere, ed un minuto dopo ruba palla a Damato, avanza e calcia in porta trovando la respinta del portiere, il pallone finisce tra i piedi di Criscimanna che di destro calcia a lato sprecando una buona occasione. La stanchezza inizia a farsi sentire ed è difficile chiudere gli spazzi, al 29' Damato si trova completamente solo davanti al portiere e può facilmente realizzare la rete del parziale 2-5, mentre un minuto più tardi Lattanzi smarca Gueddim che realizza il terzo gol dei suoi lasciando viva la sfida per il raggiungimento dei tre punti. Al 33' sale in cattedra ancora Orio che con gran tiro dalla distanza prova a chiudere la pratica portando gli Apache nuovamente in vantaggio di due reti, ed un solo minuto più tardi si rende protagonista dell'azione manovrata che porta Broyanovskyy a realizzare il 3-7. Nonostante il pesante passivo Lattanzi e Boni provano più volte il tiro dalla distanza senza centrare la porta, ed al 37' è proprio Boni a colpire la traversa a portiere ormai battuto. Al 38' Orio conclude la propria prestazione con il suo sesto gol in questa gara, ottavo della sua squadra, portando gli avversari alla resa incondizionata.
I Navajo hanno provato in tutti i modi a restare in partita per lottare fino alla fine, ma hanno trovato un'Orio inarrestabile che ha trascinato i suoi verso la conquista di tre punti fondamentali per la loro classifica.

 

Clicca qui per vedere le foto della serata.

 

0
0
0
s2sdefault