VII Trofeo Benaglio Antonio

 

Nella giornata di Sabato 24 Maggio i colleghi della sezione di Lovere hanno organizzato la 7° edizione del Trofeo dedicato al compianto ex presidente della sezione bresciana.

 

La rappresentativa a 11 della nostra sezione ha risposto presente e si è riconfermata vincitrice in questo primo appuntamento ufficiale del breve periodo di calcio giocato.

 

Durante la prima fase eliminatoria, i nostri ragazzi si sono imposti contro Brescia (4 a0) e contro Saronno (2 a1); da segnalare le ottime prove dei due giocatori premiati dagli organizzatori come MVP della gara Antonicelli e Bakcha.

 

I 20 convocati dal mister hanno trovato tutti spazio e in panchina il nostro arbitro di punta Tardino ha spiegato ai nuovi alcuni accorgimenti tecnici su come muoversi in campo quando è presente la terna.

 

Nel pomeriggio invece c’è stata la semifinale contro Gallarate, partita tiratissima con 3 rigori concessi, il primo per Gallarate tirato sul palo; sul rovesciamento di fronte invece il solito Antonicelli si è procurato il penalty realizzato dal capocannoniere del torneo Ritossa.

Uno a zero palla al centro e altro rigore per gli avversari che trovano il momentaneo 1 1 1.

Su situazione di palla inattiva ancora Antonicelli, ancora MVP della gara,trova la rete decisiva che porta Milano a giocarsi la finalissima inseguita per tutto il giorno.

 

La finale viene giocata ancora contro la compagine bresciana già incontrata in mattinata.

Il primo tempo è caratterizzato dalla rete del terzino Brivio che riesce a trovare la via del gol con una conclusione da fuori aria.

 

Nel secondo tempo la freschezza atletica e i cambi a disposizione hanno permesso a Milano di chiudere la pratica grazie al 4° gol di Ritossa.

Altri due riconoscimenti individuali li hanno ottenuti Brivio come MVP della finale e Ritossa come capocannoniere della manifestazione.

 

Oltre ai vari festeggiamenti è necessario ricordare quanto lo spirito della nostra sezione è stato riportato anche in questa occasione. Nella squadra infatti sono presenti parecchi neo tesserati e lo zoccolo duro del gruppo ha permesso la loro integrazione pressoché immediata.

Un doveroso grazie va anche a chi è stato coinvolto in prima persona per organizzare l’evento ossia il mister Zezzo e il presidente Sarsano che in una fase di gioco delicata ha messo davanti il gruppo e non se stesso chiedendo il cambio una volta resosi conto dei propri problemi fisici.

 

0
0
0
s2sdefault