DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE

CERTIFICATO MEDICO  Il Regol. Aia prevede che pervenga all’OT di appartenenza senza soluzione di continuità, ossia, deve essere rinnovato prima della scadenza. Dopo aver inserito i nuovi dati in Sinfonia4you consegnate l’originale in Segreteria, conservandone copia. Solo dopo la consegna in Segreteria la nuova scadenza verrà convalidata.


TEST ATLETICI
 Il Regol. Aia prevede, per tutti gli arbitri effettivi, l’obbligatorietà di sostenere i test atletici almeno una volta nell’arco della stagione. Durante la stagione programmeremo due sessioni di test (girone di andata e girone di ritorno). è necessario  superare i test per avere la visionatura dell’Organo Tecnico, necessaria per il passaggio all’O.T. superiore. 


INDISPONIBILITA'
 programmata per lavoro, studio, famiglia, ecc. è la richiesta dell’associato a non essere impiegato per un periodo non superiore a 15 gg.. Inserite la richiesta in Sinfonia4you con 15 gg. di anticipo rispetto la data dell’esonero dall’attività e informate via mail il vostro Organo Tecnico.


INDISPONIBILITA’
(sopraggiunta  durante  la settimana)  Se dopo aver accettato la designazione non siete in grado di recarvi a dirigere la gara telefonate tempestivamente all’Organo Tecnico responsabile della categoria a cui si riferisce la gara. Evitate di comunicare a collaboratori sezionali né tanto meno inviare mail. In caso di malattia inviate copia del certificato medico tassativamente entro il martedi della settimana successiva alla gara, il mancato invio sarà considerato Rifiuto Ingiustificato.


INDISPONIBILITA’
(sopraggiunta al sabato o alla domenica) E’ attivo il servizio PRONTO AIA con il quale dovete comunicare per farvi sostituire.

Gare del sabato : dalle ore 12.30 alle ore 18.00 al n° 327.5722611

Gare della domenica : dalle ore 8.00 alle ore 15.00 al n° 327.5722611. In caso di malattia inviate copia del certificato medico nella settimana successiva alla gara. Vi ricordiamo che i Dirigenti di società sono tenuti a contattare il servizio Pronto Aia qualora mezz’ora prima dell’inizio della gara l’Arbitro non fosse ancora giunto sul campo. Vi invitiamo a tenere il cellulare acceso durante il viaggio e a contattare il collega in servizio al Pronto Aia per comunicare il vostro ritardo.


CONGEDO
 E’ la domanda di esonero dall’attività per un periodo superiore a 15 gg. e va correlata da documentazione che supporti tale richiesta. Inserite la richiesta in Sinfonia4you con 15 gg. di anticipo rispetto la data dell’esonero dall’attività ed informate via mail il vostro Organo Tecnico.


DESIGNAZIONI
Controllate frequentemente la posta elettronica, le designazioni in genere le riceverete via mail. Per le gare di campionato 6 gg. prima della gara, di norma al lunedì.


ACCETTAZIONE/RIFIUTO GARA
 Deve pervenire entro il mercoledi antecedente la gara tramite Sinfonia4you. Non trovando risposta in Sinfonia4you entro il mercoledi si provvederà a sostituirvi d’ufficio e il vostro “silenzio” sarà considerato Rifiuto Ingiustificato. Si ricorda che 4 Rifiuti Ingiustificati comportano il provvedimento di N.R.T. (ritiro tessera) a fine stagione.  

Accettare la gara vuol dire dare disponibilità totale, cioè non prendere altri impegni che possano ritardare l’arrivo sul campo e lo svolgimento della gara stessa.

N.B. Per evitare di designarvi e poi sostituirvi, vi invitiamo a considerare il programma settimanale delle designazioni, in merito a indisponibilità e congedi.

LUNEDI

Invio designazioni per le gare del fine settimana (sab/dom)

MERCOLEDI

Verifica accettazioni relative alle gare del fine settimana.

Verifica disponibilità Arbitri per la settimana successiva.

GIO/VEN

Sostituzione d’ufficio degli Arbitri che non hanno accettato le gare del fine settimana.   Programmazione designazioni per la settimana successiva.

SAB/DOM

Svolgimento gare in programma.

 

 

DISPOSIZIONI PRIMA DELLA GARA

ARRIVO SUL CAMPO  Almeno con un ora di anticipo, abbigliati in modo sobrio (meglio in giacca e cravatta) con presenza curata (capelli corti, barba rasata, no piercing/bracciali/tatuaggi) per destare la massima serietà a tutti.


CUSTODIA AUTOVETTURA
 Se decidete di far custodire la vostra auto/moto alla Società dovete consegnare le chiavi al Dirigente della squadra ospitante e compilare obbligatoriamente il modulo “Custodia autovettura” . Diversamente, sotto la vostra responsabilità, vi consigliamo di parcheggiare il mezzo in luogo sicuro lontano dal campo.


SOPRALLUOGO AL TERRENO DI GIOCO
 E’ da effettuarsi in borghese, controllando : le reti delle porte; la segnatura del terreno/delle aree tecniche; cancelli e uscite tenute aperte. Eventuali situazioni anomale comunicatele al Dirigente della società ospitante al fine di sistemarle per tempo.


IMPRATICABILITA’ DEL TERRENO  DI  GIOCO
  Vi ricordiamo che potete procedere al controllo prima dell’ora d’inizio ove siano presenti i capitani (qualora l’impraticabilità fosse ritenuta non rimediabile entro l’ora d’inizio) e potete prescindere dalla presenza e dall’identificazione dei calciatori. 

Non siate superficiali nel controllo della impraticabilità ma procedete con il massimo scrupolo (verificate il rimbalzo del pallone in più punti del terreno) e decidete in maniera libera da pressioni esercitate dalle Società. Anche se il Regolamento cita che il giudizio sulla impraticabilità è di esclusiva competenza dell’arbitro designato, l’Osservatore, nel colloquio, è tenuto ad entrare nel merito della vostra decisione. Nel caso la vostra decisione non fosse condivisa, ascoltate con attenzione i consigli (anche di ordine pratico) essendo questo un importante momento di crescita.


RAPPORTI CON I DIRIGENTI
 Tenete un comportamento signorile ed educato con tutti al fine di trasmettere serietà e professionalità. Parlate poco e non esprimete considerazioni su argomenti che non vi competono (delibere del Giudice Sportivo, pareri su squadre arbitrate, o quant’altro).


CONTROLLO DOCUMENTI
 Se riscontrate errori nella compilazione delle distinte comunicateli al Dirigente accompagnatore, che di propria mano, provvederà alla rettifica.


RISCALDAMENTO PRE GARA
E’ obbligatorio e va effettuato 30 minuti prima dell’inizio della gara con maglietta di allenamento (data in dotazione) sul terreno di gioco, lontano dalle squadre e dalla tribuna. Un riscaldamento di “facciata” non serve a nulla, deve essere  efficace. Totale 12 minuti: 4 minuti di corsa a ritmo blando, 4 minuti di esercizi di stretching, 4 minuti di allunghi. La mancata effettuazione e rispetto dei tempi sarà oggetto di rilievo da parte dell’Osservatore.


ORA D’INIZIO
 Programmate tutte le incombenze pre-gara e avvisate con anticipo i Dirigenti affinchè vi presentino le distinte in tempo utile per iniziare la gara in orario.  L’Osservatore è tenuto a riferire il motivo del ritardo, per causa vostra o delle Società. Durante il riconoscimento dei calciatori controllate visivamente l’equipaggiamento (fasciature/anelli/collane/scaldacollo/copricapo, ecc.).


INGRESSO SUL TERRENO DI GIOCO
 Avvertite le squadre che l’entrata sul terreno di gioco (1° e 2° tempo) deve avvenire in vostra presenza. Non vogliamo più vedere squadre schierate a centrocampo che attendono l’arbitro, oppure l’arbitro da solo sul terreno che attende le squadre. Ricordate che le reti delle porte devono essere controllate sia ad inizio 1°tempo che ad inizio 2°tempo.

    

 

DISPOSIZIONI TECNICHE

PREPARAZIONE ATLETICA E’ la condizione primaria per dirigere al meglio una gara e la dimostrazione di essere ben supportati atleticamente non si esaurisce al superamento dei test atletici.  Occorre essere completi e dimostrare di possedere : cambio di passo/velocità in progressione/rendimento per tutta la durata della gara.


SPOSTAMENTO E POSIZIONAMENTO
 La maggior parte degli errori che si commettono sul terreno di gioco sono causati da un errato modo di spostarsi. Lo spostamento consigliato da questo Organo Tecnico è :

  • di correre per tutta la gara in maniera profonda e decentrata in modo di non intralciare il gioco e di avere un’ampia visione dell’azione (occorre vedere più calciatori possibili e non il solo possessore del pallone)
  • di decentrare quando il gioco permane nei pressi delle aree di rigore, soprattutto quando il pallone viene giocato in area
  • di giudicare possibilmente a fianco dell’azione, dove si valutano meglio i falli e il fuorigioco e non di fronte dove si ha una visione “schiacciata”.

Non è più tollerato vedere arbitri :

  • che si spostano lungo una fascia centrale o laterale
  • che passeggiano sul terreno di gioco
  • che sostano vicino al punto di ripresa della rimessa laterale (anche fuori dal terreno) anziché avvantaggiare la propria posizione verso l’interno del terreno di gioco.

Se l’Osservatore riscontra un’inadeguato grado di allenamento che determina una serie di mancate o errate valutazioni sui falli e sul fuorigioco classificherà la prestazione in modo DELUDENTE voto 8,30,  oppure  INSUFFICIENTE voto 8,20.


FUORIGIOCO
 La regola 11 cita : essere in posizione di fuorigioco non è un infrazione di per sé punibile. Un calciatore si trova in posizione di fuorigioco quando è più vicino alla linea di porta avversaria rispetto sia al pallone, sia al penultimo avversario.

Gli elementi che determinano una posizione di fuorigioco sono la :

POSIZIONE GEOGRAFICA, cioè posizione del pallone; dell’attaccante; del penultimo difendente. PARTECIPAZIONE ATTIVA AL GIOCO, cioè intervenire nel gioco; influenzare un avversario; trarre vantaggio dalla posizione di FG.

POSIZIONE GEOGRAFICA  +  PARTECIPAZIONE ATTIVA  =  FUORIGIOCO PUNIBILE

N.B.  non vi è mai fuorigioco quando un calciatore riceve il pallone da :  calcio di rinvio, rimessa laterale, calcio d’angolo.

Concetti per meglio chiarire l’interpretazione :

Un calciatore in posizione di fg. che riceve il pallone da un avversario,  che gioca deliberatamente il pallone (tranne su una parata del portiere, o un salvataggio intenzionale) non si deve ritenere che abbia tratto vantaggio. 

Per punire la posizione occorrono altre due condizioni :

  • che NON VI SIA interferenza fisica (contatto fisico)
  • che VI SIA una distanza di gioco. Le recenti precisazioni del Settore Tecnico citano che contendere ad un avversario il pallone non ha una distanza determinata.  Sarà l’arbitro che dovrà interpretare la distanza di gioco e il suo effetto : calciatore fa un movimento che incide sulla possibilità dell’avversario di giocare il pallone.

Differenza tra Giocata,  Deviazione, Rimbalzo

Giocata : è un tentativo di giocare il pallone, non importa con quale esito qualitativo (una svirgolata viene considerata giocata). Oppure è un calciatore che va verso il pallone con un movimento chiaro

 Deviazione/Rimbalzo sono accomunati dal fatto di non sanare la posizione di fuorigioco di partenza.

Può essere il pallone che va contro al calciatore, quando quest’ultimo è sostanzialmente fermo

 Riassumendo i concetti chiave :

  • giocata deliberata
  • differenza tra giocata, deviazione, rimbalzo
  • distanza di gioco
  • salvataggio intenzionale (SAVE)
  • punibilità dell’attaccante che si concretizza quando si trova sulla linea di visione. Esempio :

                     Attaccante non punibile

PORTIERE     Attaccante punibile  (traiettoria del pallone)  +  avversario che calcia

                     Attaccante non punibile

NOTA BENE :  se vi fermate a 3/4 campo in posizione centrale, non siete nella posizione migliore per valutare la punibilità del fuorigioco. Per valutarla, dovete decentrare e  approfondire la corsa sino in area di rigore.


FALLO DI MANO
 Implica un contatto volontario tra il pallone e la mano/braccio di un calciatore.

Criteri di valutazione :

  • movimento della mano/braccio in direzione del pallone
  • distanza tra il calciatore ed il pallone (pallone inaspettato)
  • posizione della mano/braccio più o meno distante dal corpo (non implica che ci sia un’infrazione)
  • velocità del pallone.

Sanzioni disciplinari :

Espulsione  : quando priva la squadra avversaria di una rete o dell’evidente opportunità di segnarla.

Ammonizione  :

  • quando impedisce alla squadra avversaria lo sviluppo di un importante azione di gioco (indipendentemente dal punto del terreno di gioco ove si verifica)
  • quando un attaccante tenta di segnare una rete
  • quando il tocco di mano impedisce ad un avversario di entrare in possesso del pallone.

Solo provvedimento tecnico :  in tutti gli altri casi.


FALLO DA TERGO
Deve essere punito disciplinarmente, con l’Ammonizione se commesso su un calciatore portatore di pallone, con l’Espulsione  se non in possesso di pallone.


CONDOTTA VIOLENTA E GRAVI FALLI DI GIOCO
 Ricordiamo l’importanza della diversità tra le due distinzioniSanzione disciplinare  : Espulsione in entrambi i casi.   

Differenza :

Condotta Violenta  Un calciatore si rende colpevole di condotta violenta se, in mancanza di alcuna contesa per il pallone, usa vigoria sproporzionata o brutalità nei confronti dell’avversario.

Grave fallo di gioco  Un calciatore si rende colpevole di un grave fallo di gioco se, a gioco in svolgimento, usa vigoria sproporzionata o brutalità nei confronti di un avversario durante un contrasto per il possesso del pallone.


IMPEDIRE LA SEGNATURA O L’EVIDENTE OPPORTUNITA’ DI SEGNARE UNA RETE  

Parametri di valutazione :

  • probabilità di mantenere o entrare in possesso del pallone
  • distanza tra il punto in cui è stata commessa l’infrazione e la porta
  • posizione dell’attaccante
  • direzione del movimento dell’attaccante rispetto la porta
  • posizione e numero dei difensori.

Calcio di punizione diretto o di rigore ed espulsione.


PROTESTE
 Vanno sanzionate con l’Ammonizione le proteste plateali accompagnate da gesti e quelle  continuative. Ammonite anche il portiere che abbandona la sua area per avvicinarsi all’arbitro (valutatate se è capitano e non ha intenzione di protestare).


SEGNATURA DI UNA RETE
  Controllate sempre visivamente ciò che accade dopo la segnatura di una rete. Non siate precipitosi nell’annotare sul taccuino il minuto di realizzazione, distogliendo l’attenzione su quanto accade.


SIMULAZIONE
 La vicinanza e la prospettiva dell’Arbitro rispetto l’azione sono una garanzia per una corretta valutazione e per trasmettere credibilità sulla decisione presa. Fate attenzione :

  • se un calciatore a seguito di una spinta accentua la caduta, non si tratta di simulazione
  • se un calciatore a seguito di un contatto di gioco cade, valutate il comportamento e l’atteggiamento dopo la caduta (richiesta calcio di rigore, proteste, ecc.)
  • alle simulazioni fuori dall’area di rigore, sono l’anticamera di qualcosa che poi succederà

Calcio di punizione indiretto ed ammonizione.


OCCUPANTI L’AREA TECNICA
 Controllate le persone ammesse in panchina facendo attenzione ai loro comportamenti durante la gara :

  • una persona alla volta (non due) è autorizzata a dare istruzioni senza uscire dall’area tecnica e non ha più l’obbligo di ritornare al proprio posto (può sostare in piedi nell’area tecnica)

Non inflazionate i provvedimenti :

  • ci si avvicina alla panchina solo per assumere un provvedimento di allontanamento o di richiamo ufficiale (una sola volta)
  • il semplice avvertimento può essere effettuato anche quando si è in zona (una sola volta).


SOSTITUZIONI
 Devono avvenire all’altezza della linea mediana. Controllate che il calciatore subentrante entri sul terreno di gioco (dopo aver avuto la vostra autorizzazione) solo quando è uscito il calciatore sostituito. Fate in modo che anche le sostituzioni che avvengono ad inizio 2°tempo rispettino la procedura regolamentare.


SEGNALAZIONE RECUPERO
  Sul finire di ciascun tempo regolamentare avvicinatevi alla panchina della Società ospitante e comunicate al Dirigente i minuti di recupero. Sarà lo stesso Dirigente a  decidere se portare la vostra comunicazione a conoscenza del pubblico tramite apposito cartello. Non siete più tenuti ad alzare il braccio per indicare i minuti di recupero.        

 

                                  

DISPOSIZIONI SUSSEGUENTI ALLA GARA

USCITA DAL TERRENO DI GIOCO  Non è di vostra competenza recuperare il pallone della gara.

Non siate mai i primi a lasciare il terreno, ma incamminatevi lentamente verso l’uscita osservando il comportamento dei calciatori e degli addetti. Durante il tragitto che porta agli spogliatoi evitate di intrattenervi in lunghi dialoghi con Dirigenti e calciatori. Se vi chiedono delle spiegazioni di ordine tecnico rilasciatele solamente al capitano, solo dopo aver raggiunto il vostro spogliatoio.


MODELLO   POST - GARA
Compilatelo con attenzione (risultato/provv. discipl./sostituzioni/recupero) dopo avere confrontato i dati con l’Osservatore.  Firmate il modello, consegnatelo ai Dirigenti di società (assieme ai documenti) e trattenete la vostra copia firmata dai Dirigenti. Vi raccomandiamo la massima riservatezza su quanto andrete a riportare nel vostro referto, in riferimento ai fatti successi durante la gara.


INCIDENTI E AGGRESSIONI  Per episodi di una certa gravità o problemi avuti durante/dopo la gara, informate direttamente l’Organo Tecnico, responsabile della categoria a cui si riferisce la gara.

Nel malaugurato caso di aggressione fisica durante la gara, sospendete la partita ed informate direttamente il Presidente di Sezione  Sarsano  

NON comunicate con collaboratori sezionali.


COLLOQUIO CON L’OSSERVATORE
  L’Osservatore si presenterà nel vostro spogliatoio subito dopo il termine della gara, in primis come forma di tutela, poi per verificare assieme risultato/prov. discipl./sostituzioni/recupero o quant’altro, prima che i dati vengano comunicati alle Società.

Vi permetterà di sistemarvi (15 min. circa) poi rientrerà nello spogliatoio per il colloquio e al termine dello stesso vi consegnerà il modulino apportante le più significative Positività/Negatività rilevate e vi comunicherà il voto della prestazione (vedi tabella allegata).

Se l’OA si dimentica di comunicarvi il voto, siete tenuti a chiederlo. Sappiate ascoltare e fare tesoro dei consigli/suggerimenti e rapportatevi in modo corretto, non è una prestazione positiva/negativa che decide il vostro futuro.

Dopo aver congedato l’Osservatore inviate il voto che vi è stato assegnato tramite Whats App al Presidente Sarsano (voto, cognome OA).

VISIONATURA  DELL’O.T.  dopo la visionatura riceverete via mail una scheda contenente le considerazioni tratte dall’O.T. sulla vostra prestazione.

RAPPORTI CON L’ORGANO TECNICO E LA SEZIONE  Gli arbitri che avessero bisogno di chiarimenti in merito a gare dirette o alla visionatura dell’Osservatore, devono contattare direttamente l’O.T. di appartenenza.  Dopo una visionatura avete l’obbligo di presentarsi in Sezione il lunedi sera dopo le ore 19,30 per discutere con il vostro OT della prestazione (anche se trattasi di prestazione positiva).  Per chiarimenti e consigli inerenti l’attività associativa potete contattare il Presidente; i vice Presidenti; l’O.T.S. oppure presentarsi in sezione il lunedi dopo le ore 19,30.


RIUNIONI TECNICHE
  La presenza alle riunioni tecniche secondo il programma stabilito per le varie categorie è OBBLIGATORIA.  

Le direttive A.I.A. prevedono che dopo 5 assenze ingiustificate l’associato debba essere segnalato alla Procura Arbitrale per l’apertura del relativo provvedimento disciplinare. Le giustificazioni devono pervenire esclusivamente via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Durante lo svolgimento delle riunioni siete invitati a non sostare in Segreteria/Sala tecnica/Sala amministrativa, le richieste di ordine tecnico ed associativo devono essere sbrigate prima dell’inizio della riunione, oppure dopo la chiusura della stessa.

0
0
0
s2sdefault